No. 2

Tu sei qui

Hey, buon lunedì!

È la prima nota dell’anno. Di un anno che è iniziato bene.

Giovedì scorso, il 16, ci siamo incontrati per la prima volta a Firenze, allo Student Hotel. Abbiamo concretizzato il primo step del nostro STRTGY Manifesto.

Mi ha fatto davvero piacere incontrarci e avere la conferma che con STRTGY possiamo creare un grande valore se uniamo le forze.

Professionalità diverse, business diversi, industries diverse ma con lo stesso problema, o come ci piace guardare la faccenda, con la stessa opportunità: colmare il gap tra Design, Business e Tecnologia.

Non abbiamo le mappe di questo viaggio che non possiamo rifiutarci di fare. E forse non ci servono.

Il punto non è avere tutti le stesse indicazioni, ogni viaggio è sicuramente diverso per ognuno di noi. L’innovazione d’altronde è arrivare prima degli altri in un posto nuovo, renderlo accogliente e invitare gli amici.

Il punto è avere due cose fondamentali per ogni viaggio che si rispetti: dei riferimenti per orientarsi e dei compagni di viaggio.

Tu sei qui

Il punto di riferimento più importante, e sicuramente quello più sottovalutato, è il punto di partenza. 

Forse è perchè ci siamo così abituati ad aprire Maps e a delegare la risposta che quando tocca a noi geolocalizzarci ci sentiamo un po persi.

Possiamo cambiare la destinazione tutte le volte che vogliamo. Possiamo darci un nuovo obiettivo, possiamo avvicinarlo o allontanarlo rendendolo ancora più ambizioso, ma il punto di partenza non possiamo modificarlo.

Potremmo andare a parlare con i manager che però oggi hanno un grande problema: l’overconfidence. Sono super ottimisti quando si tratta di dare un voto alla qualità del management della propria azienda anche se i dati dimostrano che non c’è nessuna relazione tra la qualità percepita, la qualità reale, e performance. (Guarda i link nella sezione People e la storia di Moleskine)

Per questo motivo fanno fatica a far partire nuove iniziative e sovrastimano i costi di qualsiasi deviazione dei processi standard. “Abbiamo sempre fatto così”.

Potremmo parlare con Designer e Ingegneri ma sono imprigionati nelle loro bolle. Sopravvalutano il proprio impatto sul business. Hanno priorità che non si incontrano mai in nessuna agenda.

Possiamo solo complicare le cose, aggiungendo un nuovo strato di DevOps e di DesignOps, ma l’equazione del business è difficile da far quadrare.

Questo è il gap che dobbiamo colmare.

Giovedì scorso lo abbiamo visualizzato e mappato su due assi cartesiani. Sull’asse delle ascisse c’è la capacità di essere competitivi nel mercato, sull’asse delle ordinate c’è il valore creato. Le dimensioni sono solo 3: Persone, Processi e Prodotti.

Sono le nuove P che mettono da parte, per il momento, le 4 che tutti dovremmo conoscere ma non sappiamo allineare. E non potremmo mai se prima non ci sforziamo di allineare queste tre qua. PersoneProcessi e Prodotti.

Ora prima lamentarti di nuovo del prossimo meeting che ti ha fatto solo accumulare ritardo entra nel gruppo Facebook (richiedi l’accesso, è privato) e scarica le slide a supporto dell’evento. Troverai quello che ho chiamato STRTGY Maturity Index e l’esercizio che abbiamo fatto insieme per mappare la tua organizzazione, i tuoi partner, i tuoi clienti.

Posizione trovata. Tu sei qui. Ora imposta la destinazione.

Compagni di viaggio

Questo non è un viaggio che puoi fare da solo. Si d’accordo potresti andare sicuramente più veloce ma non molto lontano.

Non esistono esperti e non esistono mappe. Lo abbiamo detto prima.

Ti serve un team esteso.

Mettere al tavolo – io preferisco attorno alla lavagna – tutti coloro che sono responsabili dell’esecuzione. Perché è l’unica cosa che conta. L’idea è solo un moltiplicatore. (Nei link trovi un equazione più evoluta)

Per risolvere il problema hai bisogno del contributo di tutti. Dentro e fuori l’organizzazione. Di mettere insieme skills, backgrounds, strumenti differenti.

Per farlo devi raggiungere un grado di maturità tale da creare uno spazio sicuro nel quale sperimentare e condividere le informazioni. Rapidamente.

Il Design non è la soluzione perché se fai troppi test AB alla fine ottieni un sito porno (l’ho ascoltata in un podcast, mi ha fatto ridere, però è così).

Qualunque sia il tuo team esteso parti dalle Persone, per mettere in discussione i Processi e utilizzare finalmente tutti quei dati che già hai, per costruire i Prodotti del futuro.

 

Si parte da qui.

Alla prossima.

Continua a leggere

Moonshot

4:25 di lettura — Space X, Lean Analytics, Alignment, Value Network, Technical Risk

Leggi la nota

Come un frattale

4:44 di lettura — Sterilizzazione di primavera, la tua nuova purpose, un nuovo appuntamento alla macchinetta del caffè.

Leggi la nota

The Virus Week

Hey, buon lunedì, probabilmente grazie al virus avrai sperimentato lo smart working o forse avrai scoperto che aziende che non lo avrebbero mai permesso in

Leggi la nota

Alta concentrazione

Hey, buon lunedì! 9:00 Dovresti arrivare in ufficio 9:45 Finisci di leggere le mail del weekend, anche se le conosci tutte perchè leggi la mail di lavoro

Leggi la nota

The Minority Report Economy

Hey, buon lunedì, La nota di oggi sarà breve perché è giusto rimanere concentrati sull’evento del 18 Febbraio. L’avevi segnato in agenda? Ci incontreremo fisicamente domani 18

Leggi la nota

Vivere le 3P

Hey, buon lunedì,è quasi finito il primo mese di questa nuova decade. Ci aspettavamo che sarebbe stato tutto diverso, in realtà non è cambiato niente. Business as

Leggi la nota

Tu sei qui

Hey, buon lunedì! È la prima nota dell’anno. Di un anno che è iniziato bene. Giovedì scorso, il 16, ci siamo incontrati per la prima

Leggi la nota
© STRTGY 2020, Firenze