No. 83

Come misurare la produttività (se non tratti le persone come macchine)

3:50 di lettura — E come aumentarla con un semplice esercizio (Template di Miro incluso)
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Hey, buon lunedì!

C’è un detto che tutti coloro che masticano i numeri conoscono:
“Puoi torturarli e farti dire quello che vuoi”.

Per esempio guarda cosa è successo con i dati della pandemia e con quelli delle vaccinazioni. Ognuno ha piegato la realtà come gli faceva più comodo.

La stessa cosa succede nei meeting di aziende che usano le persone come macchine ritrovandosi a discutere spreadsheets pieni di numeri e scuse.

Il tema di utilizzare i dati, ma soprattutto di attaccarci una storia comprensibile, motivante, credibile ed eticamente utile ai nostri obiettivi è un tema che mi sta molto a cuore. Continua a seguire questa newsletter perché ne parlerò presto in una prossima nota in quanto si collega a uno dei pilastri fondanti di STRTGY, quello di aiutare i leader a fare “Management by Real Time Numbers” contrapposto al comune e purtroppo enormemente diffuso “Management by Untold Expectation”.


Output fratto tempo

Se produci chiodi è importante calcolare il numero di chiodi prodotti all’ora.

La stessa cosa se produci gelati o automobili.

È un semplice rapporto che misura la capacità produttiva di una particolare tecnologia di lavorazione (tecnologia intesa come insieme di processi e sistemi di trasformazione). Cioè il numero massimo di prodotti che un’unità produttiva riesce a immettere nel mercato in un determinato periodo.

È ovviamente molto facile calcolare questo rapporto per una macchina rispetto che per un uomo. A meno che… non decidi di trattare le persone, a tuo rischio e pericolo, come macchine.

Immagina di essere misurato per 

  • numero di task all’ora
  • numero di email inviate all’ora
  • numero di meeting attesi al giorno
  • numero di loghi prodotti all giorno


Quali di questi numeri indica davvero che la tua produttività è aumentata rispetto a ieri?

Productivity redefined

Per misurare la produttività è importante capire non solo cosa stiamo producendo ma anche perché lo stiamo producendo ovvero in che modo un aumento di quello che produciamo è direttamente collegato alla crescita dell’impatto che la nostra organizzazione acquista nella sua arena.

Negli esempi precedenti stiamo parlando di output e volumi. Un tot all’ora.

Il fatto che questi output vengano prodotti a una certa velocità non indica che l’organizzazione stia necessariamente aumentando il proprio valore.

Anzi probabilmente un aumento di produzione è molto più facile che sia collegato a un aumento dei costi.

Allora come possiamo definire una giornata produttiva?

Come possiamo concludere la giornata fieri di quello che abbiamo fatto? Sicuri di aver contribuito alla crescita?

Dovremmo parlare allora di outcomes. Cioè del risultato di quello che facciamo e del contributo che diamo a un obiettivo più grande che condividiamo.

Potrei senza difficoltà scrivere questa nota con 2.000 o anche 3.000 parole. Potrei anche misurare la mia velocità di scrittura con quante parole riesco a scrivere all’ora. Ma questo significherebbe che la mia domenica sia stata produttiva? 

Dovrei piuttosto scrivere una newsletter che a prescindere dalla lunghezza stimoli i lettori a compiere un’azione importante per entrambi. Per esempio, in ordine di priorità:


📘 Dimostrare interesse e contribuire al
libro sugli OKRs più pratico che ci sia

🗓 Fissare un breve meeting per approfondire questi argomenti

📧 Rispondere a questa nota con i tuoi feedback o domande

👥 Condividere questa nota con i colleghi o con i tuoi amici sui social invitandoli ad iscriversi

💛 Seguire STRTGY su Instagram o LinkedIn per non perdere aggiornamenti e link interessanti

☝ Visitare il sito e leggere altri contenuti


Solo adesso posso misurare la mia produttività sulla base di come sono cambiate le metriche associate ad ogni singolo bullet point. E sicuramente non sul numero di parole.

Se vuoi evitare di spegnere il computer e terminare una giornata esausto, e soprattutto se sei un leader, e devi evitare che sia il tuo team ad essere esausto, non è importante definire quali sono gli effetti del proprio migliore lavoro, è vitale.


Ad effetto rapido

Alcune note di STRTGY sono vitamine, altre antidolorifici, altre ancora, le più importanti sono azioni rapide e risolutive. 

Come questa che voglio invitarti a fare.

Di seguito troverai il link alla board di Miro nel quale sono contenute le istruzioni per il Growth Machine Workshop che si è tenuto l’8 settembre con la community di STOPCODING.

👉 https://bit.ly/STRTGY-TGMWorkshop-Stopcoding

Scegli un momento per lavorarci, da solo. Ti occuperà al massimo un’ora.

Il workshop è disegnato per permetterti di individuare quali sono gli outcomes principali che contribuiscono alla crescita e potrai così riallineare le attività tue e del tuo team su quella manciata di effetti positivi che davvero sposta l’asticella.

Una volta conclusa la tua Growth Machine, per ogni ingranaggio potrai individuare delle metriche che ti faranno capire se c’è stato un contributo a quel risultato e inseriscile in uno spreadsheet condiviso.

Fissa un appuntamento ricorrente nel tuo calendario per revisionarli e segui questa agenda per il meeting più importante della giornata, quello con te stesso.

10 min con me stesso (LUN, MAR, MER, GIO, VEN — 9:00, 9:10)

  • Aggiornare i numeri
  • Cosa ho fatto per cambiarli? (sii specifico)
  • Cosa invece non ha avuto effetto? (cosa smettere di fare)
  • Su cosa sono bloccato?
  • Cosa farò per cambiarli? (ottimizza la tua tasklist)


Congratulazioni per aver aumentato la tua
produttività.

Always Make Progress!

Fatti sentire.

Non perdere le prossime Note. Ogni lunedì alle 7:00. Gratis.

Strumenti e framework per sbloccare l’innovazione in azienda e applicare praticamente Design Thinking, Blue Ocean Strategy, JTBD e OKRs.  

Ultime STRTGY Notes

№ 84
del 20 Settembre 2021
3:28 di lettura — L’incredibile impatto di scegliere la variabile giusta al momento giusto
№ 82
del 6 Settembre 2021
3:33 di lettura — Dalla Strategia. Come codificarla rendendola visibile a tutta l’organizzazione.
№ 81
del 30 Agosto 2021
4:37 di lettura — Riparti a Settembre con ordine e concentrazione usando un semplice principio (e un nuovo tool: il Team Focus Planner)
№ 80
del 2 Agosto 2021
6:20 di lettura — Cosa leggere per migliorare cultura, scalabilità e profitto nel prossimo quadrimestre
№ 77
del 5 Luglio 2021
2:48 di lettura — L’importanza strategica della gentilezza e perché è stata fondamentale per Starbucks in Italia
№ 76
del 28 Giugno 2021
Svelata la scaletta dell’incontro con Mauro Porcini, SVP & CDO di PepsiCo. Live oggi 28 Giugno 18:30 solo su STRTGY
№ 74
del 14 Giugno 2021
2:23 di lettura — Non più solo estetica ma culturale ed economica - Contiene annuncio importante!
№ 71
del 24 Maggio 2021
5:00 di lettura — Come individuare il massimo grado di libertà strategica
№ 69
del 10 Maggio 2021
1:26 di lettura — Cosa hanno imparato un influencer da 600k subs e un Head of Strategy di una delle più creative agenzie italiane? 10 sgami per spaccare su internet
№ 68
del 3 Maggio 2021
3:58 di lettura — Cos’hanno in comune le aziende più innovative del Mondo?
№ 66
del 26 Aprile 2021
4:39 di lettura — Dalla co-creazione alla co-operazione.
№ 62
del 29 Marzo 2021
5:15 di lettura — Perché importante che tutto sia “prodottizzato”
№ 61
del 22 Marzo 2021
5:36 di lettura — Come aumentare il tuo impatto e quello del tuo team, smettendo di scrivere task inefficaci.
№ 60
del 15 Marzo 2021
5:29 di lettura - La ricetta perfetta per il disastro e cosa fare in alternativa
№ 59
del 8 Marzo 2021
4:21 di lettura — Priorità chiare, team allineati, motore a pieni giri.
№ 56
del 22 Febbraio 2021
5:39 di lettura — Clubhouse, un suo competitor e il percorso più breve tra Produzione e Consumo
№ 54
del 8 Febbraio 2021
4:33 di lettura — Come creare la tua macchina della crescita, concentrare le energie e allineare il team
№ 52
del 25 Gennaio 2021
5:54 di lettura — Come usare la North Star Metric per disegnare e guidare la strategia
№ 51
del 18 Gennaio 2021
4:56 di lettura - Experience as a Service. Come usare i dati per guidare la Strategia.
№ 48
del 7 Dicembre 2020
5:21 di lettura — Scopri se la tua organizzazione è matura per adottare gli OKRs.
№ 46
del 23 Novembre 2020
4:25 di lettura — La spiegazione strategica del perché Apple ha lasciato Intel e del perché i tuoi clienti potrebbero lasciare te.
№ 41
del 26 Ottobre 2020
Cos'hai in comune con Apple, Netflix e Spotify?
№ 40
del 19 Ottobre 2020
5:00 di lettura — Focus, Allineamento, Misurazione, Stretching, Ritmo e Comunicazione
№ 39
del 12 Ottobre 2020
Concentrarsi sulle cose che contano, non sull’innovazione degli altri
№ 37
del 28 Settembre 2020
5 min di lettura — Le uniche 4 cose che puoi vendere, esercizio pratico.
№ 36
del 21 Settembre 2020
4:41 di lettura — Allineamento strategico, Eric Yuan, Disruptive Innovation
№ 31
del 10 Agosto 2020
Summer Edition — 9 esempi di chi ha già ridotto il gap tra Design, Business e Tecnologia
№ 28
del 20 Luglio 2020
9 libri per ridurre il gap tra Design, Business e Tecnologia
№ 26
del 6 Luglio 2020
5:39 di lettura — Un gelato Blue Ocean, l’esperienza fuori dal negozio, queue management e brand computazionali.
№ 31
del 22 Giugno 2020
4:54 di lettura — Lavorare ovunque, chi può innovare copiando, cosa fare nel Q3-2020
№ 22
del 8 Giugno 2020
4:25 di lettura — Space X, Lean Analytics, Alignment, Value Network, Technical Risk
№ 21
del 1 Giugno 2020
5:32 di lettura — Licenzia la tua agenzia, la new wave della consulenza, Design Thinking flavors
№ 20
del 25 Maggio 2020
4:51 di lettura — La strategia sbagliata di Honda, la capacità di intercettare opportunità emergenti, Discovery Driven Strategy
№ 19
del 18 Maggio 2020
4:56 di lettura — Value, Delivery, Trust and Decision Making Chains
№ 18
del 11 Maggio 2020
4:47 di lettura — I limiti strutturali all’innovazione, prioritizzazione, 2 pattern, 3 tools.
№ 17
del 4 Maggio 2020
4:55 di lettura — Workshop del Team rosso, proprietà privata, condivisione, architettura e design, fiducia, rischio e igiene.
№ 16
del 27 Aprile 2020
5:33 di lettura — chi deve innovare? 3 modi low-risk, innovazione vs ottimizzazione, la carta-carbone di Facebook
№ 15
del 20 Aprile 2020
4:31 di lettura — The Contactless Business Model, no-business-plan, ristoranti fantasma e computazionali.
№ 13
del 6 Aprile 2020
5:08 di lettura — Nuove regole, nuove abitudini e 8 aree d’impatto per qualsiasi tipo di business.
№ 12
del 30 Marzo 2020
4:30 di lettura — Perché tempo, semplicità e performance sono fondamentali per qualsiasi futuro ci aspetti.
№ 11
del 23 Marzo 2020
4:44 di lettura — Sterilizzazione di primavera, la tua nuova purpose, un nuovo appuntamento alla macchinetta del caffè.
№ 9
del 9 Marzo 2020
5:53 di lettura — L'impatto sulle Persone, un nuovo modello di business per sopravvivere, smart working e le fasi del movimento.