No. 23

Business che sfidano la gravità

4:30 di lettura — 5 modi per farlo, Computational Design, essere Human Centred e Design Driven
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Questa newsletter viene inviata a più di 1.300 professionisti che stanno ripensando a come Design, Business e Tecnologia lavoreranno insieme nel prossimo futuro. Falla girare invitando a registrarsi su strtgy.design ↗.

Flashback

Ho ricevuto tantissimi feedback positivi sulla Nota No.22↗ della scorsa settimana nella quale ti proponevo una lettura diversa, diciamo business oriented, della missione spaziale di Elon Musk. L’hai letta? In fondo a questo articolo c’è tutto l’archivio.

Mentre tutti i nostri feed social, a reti unificate, ci mostravano post con il design degli interni (video)↗ (made in Italy by Dallara ↗) dell’interfaccia della cabina di controllo e delle felpe dei presentatori (acquistabili qui, uomo ↗, donna ↗)… ci tenevo a portare alla tua attenzione la OMTM, the one metric that matters, ovvero $/Kg

Questo viaggio è stato importante perché è servito a dare alla Space Economy una nuova baseline sul costo del trasporto di un chilogrammo di qualcosa (strumentazione, persone, materiali) in orbita. 

Migliorare questa metrica ha sbloccando istantaneamente il potenziale di intere industrie collegate come turismo, farmaceutica, energia, comunicazione, sicurezza.

Per questo Invito anche te a chiederti:

Qual è la metrica che conta nel tuo business?

E nella tua vita?

Old Business vs New Business

Mentre i motori spingevano il razzo oltre l’atmosfera terrestre ho capito che esiste una costante comune ai business particolarmente innovativi e profittevoli che è quella che di non essere soggetti alle leggi della gravità.

Nuove aziende, con modelli di business abilitati dal cloud e dalla riduzione dei costi della potenza di calcolo, che non hanno limite alla crescita proprio perché non devono spostare niente se non dati.

Instancabili algoritmi progettati per ridefinire le esperienze smaterializzandole e rendendole istantaneamente accessibili ovunque.

Opere dell’ingegno di design computazionale che danno vita a prodotti e servizi con qualità precise.

Aumentano il proprio valore nel tempo

A differenza dell’industria classica che dimezza il valore dei propri prodotti non appena usciti dal negozio.
Pensa per un secondo a quanto si è svalutata la tua auto non appena uscita dal concessionario rispetto a quanto è migliorata la capacità dell’algoritmo di Spotify di trovare la musica che ti piace rispetto al primo giorno di utilizzo in cui era… vuota.

Non hanno nessun vincolo fisico e geografico 

Semplicemente cambiando le stringhe di testo dei messaggi dell’interfaccia è possibile localizzare un applicazione in un nuovo mercato. Spesso il limite non è nemmeno il device, torna a Spotify e al fatto che lo stesso algoritmo vive nel tuo telefonino, nel tuo computer, nella smart tv, in Google home e nella tua auto. Esiste ovunque sempre disponibile.

Evolvono costantemente, istantaneamente, su scala globale 

Immagina il sudore freddo di uno sviluppatore di Facebook che nel momento in cui pubblica il suo codice, la nuova feature entrerà nella vita di miliardi di persone. Mettilo in contrapposizione con qualsiasi altro prodotto che ha necessità di essere distribuito da una rete fisica… il salto è da secondi a settimane.

Basta con la Digital Transformation!

Questi nuovi business non sono trasformazioni di business esistenti. Sono frutto di un nuovo modo di far lavorare insieme ingegneri creativi e managers. 

Essersi completamente trasformati digitalmente è un dato di fatto, non è un vantaggio competitivo nè tantomeno un processo al quale si può decidere di sottrarsi. Lo si è semplicemente perché si esiste in questo particolare momento storico. 

Anche un’azienda che produce mozzarelle, mattoni o chiodi, oggi deve avere un reparto IT. Software is eating the world. Era il 2011.

Spesso si confonde la digital transformation con tradurre in form e tabelle tutti moduli cartacei per delegare al cliente la compilazione. Ecco quello è esattamente il modo sbagliato di trasformarsi.

Questi nuovi business invece sono frutto di trasformazioni più profonde dell’intero sistema operativo delle organizzazioni:

  1. da machine centred a human centred
  2. da financially driven a design driven

5 modi per battere la gravità

Qualche giorno un membro della community mi ha scritto in privato dicendo: “sono affascinato da questo approccio ma come si applica alla mia attività? Io costruisco immobili…” Un’attività che forse più delle altre richiede la perfetta conoscenza delle leggi della gravità!

Rispondo ad Andrea sperando di poter rispondere anche a te se pensi che sconfiggere la gravità sia mission impossibile nella tua industria o nel tuo modello di business.

La cosa più importante è l’esperienza con la quale permetti ai tuoi clienti di essere migliori rispetto a quelli che non utilizzano i tuoi prodotti o servizi. Cosa vuol dire essere migliori? Che grazie a te realizzano qualcosa di importante per loro, che probabilmente già fanno, ma con il tuo prodotto realizzano in maniera molto più veloce, semplice, sicuro farlo. 

Ad esempio acquistare/locare un immobile. Come è possibile farlo più velocemente, in maniera più sicura e su scala nazionale? Ecco come fa Casavo, blog ↗

Puoi per esempio evolvere in queste aree specifiche dove potresti avere dei colli di bottiglia:

Se  il tuo business è

  1. travel Intensive → digitalizza
  2. people/skill intensive → prodottizza (esiste in italiano?)
  3. a basso profitto → crea un sistema
  4. indifferenziato → rendilo differente
  5. affossato dai costi fissi → semplifica il modello operativo

 

Sei pronto per sfidare la leggi della fisica?

Da quale area iniziamo a lavorare?

Fatti sentire.

Non perdere le prossime Note. Ogni lunedì alle 7:00. Gratis.

Strumenti e framework per sbloccare l’innovazione in azienda e applicare praticamente Design Thinking, Blue Ocean Strategy, JTBD e OKRs.  

Ultime STRTGY Notes

№ 84
del 20 Settembre 2021
3:28 di lettura — L’incredibile impatto di scegliere la variabile giusta al momento giusto
№ 82
del 6 Settembre 2021
3:33 di lettura — Dalla Strategia. Come codificarla rendendola visibile a tutta l’organizzazione.
№ 81
del 30 Agosto 2021
4:37 di lettura — Riparti a Settembre con ordine e concentrazione usando un semplice principio (e un nuovo tool: il Team Focus Planner)
№ 80
del 2 Agosto 2021
6:20 di lettura — Cosa leggere per migliorare cultura, scalabilità e profitto nel prossimo quadrimestre
№ 77
del 5 Luglio 2021
2:48 di lettura — L’importanza strategica della gentilezza e perché è stata fondamentale per Starbucks in Italia
№ 76
del 28 Giugno 2021
Svelata la scaletta dell’incontro con Mauro Porcini, SVP & CDO di PepsiCo. Live oggi 28 Giugno 18:30 solo su STRTGY
№ 74
del 14 Giugno 2021
2:23 di lettura — Non più solo estetica ma culturale ed economica - Contiene annuncio importante!
№ 71
del 24 Maggio 2021
5:00 di lettura — Come individuare il massimo grado di libertà strategica
№ 69
del 10 Maggio 2021
1:26 di lettura — Cosa hanno imparato un influencer da 600k subs e un Head of Strategy di una delle più creative agenzie italiane? 10 sgami per spaccare su internet
№ 68
del 3 Maggio 2021
3:58 di lettura — Cos’hanno in comune le aziende più innovative del Mondo?
№ 66
del 26 Aprile 2021
4:39 di lettura — Dalla co-creazione alla co-operazione.
№ 62
del 29 Marzo 2021
5:15 di lettura — Perché importante che tutto sia “prodottizzato”
№ 61
del 22 Marzo 2021
5:36 di lettura — Come aumentare il tuo impatto e quello del tuo team, smettendo di scrivere task inefficaci.
№ 60
del 15 Marzo 2021
5:29 di lettura - La ricetta perfetta per il disastro e cosa fare in alternativa
№ 59
del 8 Marzo 2021
4:21 di lettura — Priorità chiare, team allineati, motore a pieni giri.
№ 56
del 22 Febbraio 2021
5:39 di lettura — Clubhouse, un suo competitor e il percorso più breve tra Produzione e Consumo
№ 54
del 8 Febbraio 2021
4:33 di lettura — Come creare la tua macchina della crescita, concentrare le energie e allineare il team
№ 52
del 25 Gennaio 2021
5:54 di lettura — Come usare la North Star Metric per disegnare e guidare la strategia
№ 51
del 18 Gennaio 2021
4:56 di lettura - Experience as a Service. Come usare i dati per guidare la Strategia.
№ 48
del 7 Dicembre 2020
5:21 di lettura — Scopri se la tua organizzazione è matura per adottare gli OKRs.
№ 46
del 23 Novembre 2020
4:25 di lettura — La spiegazione strategica del perché Apple ha lasciato Intel e del perché i tuoi clienti potrebbero lasciare te.
№ 41
del 26 Ottobre 2020
Cos'hai in comune con Apple, Netflix e Spotify?
№ 40
del 19 Ottobre 2020
5:00 di lettura — Focus, Allineamento, Misurazione, Stretching, Ritmo e Comunicazione
№ 39
del 12 Ottobre 2020
Concentrarsi sulle cose che contano, non sull’innovazione degli altri
№ 37
del 28 Settembre 2020
5 min di lettura — Le uniche 4 cose che puoi vendere, esercizio pratico.
№ 36
del 21 Settembre 2020
4:41 di lettura — Allineamento strategico, Eric Yuan, Disruptive Innovation
№ 31
del 10 Agosto 2020
Summer Edition — 9 esempi di chi ha già ridotto il gap tra Design, Business e Tecnologia
№ 28
del 20 Luglio 2020
9 libri per ridurre il gap tra Design, Business e Tecnologia
№ 26
del 6 Luglio 2020
5:39 di lettura — Un gelato Blue Ocean, l’esperienza fuori dal negozio, queue management e brand computazionali.
№ 31
del 22 Giugno 2020
4:54 di lettura — Lavorare ovunque, chi può innovare copiando, cosa fare nel Q3-2020
№ 22
del 8 Giugno 2020
4:25 di lettura — Space X, Lean Analytics, Alignment, Value Network, Technical Risk
№ 21
del 1 Giugno 2020
5:32 di lettura — Licenzia la tua agenzia, la new wave della consulenza, Design Thinking flavors
№ 20
del 25 Maggio 2020
4:51 di lettura — La strategia sbagliata di Honda, la capacità di intercettare opportunità emergenti, Discovery Driven Strategy
№ 19
del 18 Maggio 2020
4:56 di lettura — Value, Delivery, Trust and Decision Making Chains
№ 18
del 11 Maggio 2020
4:47 di lettura — I limiti strutturali all’innovazione, prioritizzazione, 2 pattern, 3 tools.
№ 17
del 4 Maggio 2020
4:55 di lettura — Workshop del Team rosso, proprietà privata, condivisione, architettura e design, fiducia, rischio e igiene.
№ 16
del 27 Aprile 2020
5:33 di lettura — chi deve innovare? 3 modi low-risk, innovazione vs ottimizzazione, la carta-carbone di Facebook
№ 15
del 20 Aprile 2020
4:31 di lettura — The Contactless Business Model, no-business-plan, ristoranti fantasma e computazionali.
№ 13
del 6 Aprile 2020
5:08 di lettura — Nuove regole, nuove abitudini e 8 aree d’impatto per qualsiasi tipo di business.
№ 12
del 30 Marzo 2020
4:30 di lettura — Perché tempo, semplicità e performance sono fondamentali per qualsiasi futuro ci aspetti.
№ 11
del 23 Marzo 2020
4:44 di lettura — Sterilizzazione di primavera, la tua nuova purpose, un nuovo appuntamento alla macchinetta del caffè.
№ 9
del 9 Marzo 2020
5:53 di lettura — L'impatto sulle Persone, un nuovo modello di business per sopravvivere, smart working e le fasi del movimento.